Torino: la città, il derby e il senso di appartenenza

Si respira qualcosa di particolare in questi giorni per le strade di Torino: il “derby” si avvicina, uno scontro culturale che nasce dalla bellezza infinita di questa città.

Torino è una città meravigliosa. Quando si è in prossimità di un derby, solo chi abita a Torino – o comunque frequenta molto il capoluogo piemontese – può capire cosa si avverte nell’aria, in quei giorni di vigilia.

Particelle elettriche impazzite nell’etere della città magica: in questi giorni come da tradizione, si avvertono gli umori della città, delle due metà di essa, magari passeggiando sul Lungo Po, oppure perdendosi in qualche via del centro, ma anche solo portando giù il cane nella via sotto casa. C’è qualcosa di primordiale ed estremamente istintivo in un derby come quello del 20 Giugno. Qualcosa, sicuramente, che ha che fare con il senso di appartenenza all’una o all’altra “fede”, e – di riflesso – alla città, che naturalmente, per ognuno, appartiene solamente ad una delle due formazioni, ma che, durante questi giorni prima del Derby, è un po’ di tutte e due. Non passa infatti inosservato il sentimento compiuto di superiorità morale ed ideologica che entrambe le compagini s’imputano, e che i fan avvertono come vero e proprio scontro culturale tra due mondi diversi (che poi tanto diversi non sono). E hanno ragione. Per quanto possa sembrare irrazionale, non c’è niente di più puro e limpido della nemesi naturale che c’è tra TIZIANO FERRO e LA FIGLIA DEL DOTTORE. IL POP contro l’INDIE, la super produzione contro l’autoproduzione, la MAjor contro la piccola etichetta discografica, il Bene contro il male, Davide contro Golia, Giasone e la Medusa e via discorrendo con le solite metafore scontate: no, i due concerti che si terranno contempotaneamente il 20 Giugno a Torino hanno qualcosa in più del superficiale accostamento mitologico.

Un concerto infondo non è nient’altro che la città che vive, la festa dei sentimenti, delle emozioni: il momento topico per chi vive a Torino e magari non ascolta ne TIZIANO FERRO ne LA FIGLIA DEL DOTTORE, ma avverte quelle vibrazioni passeggiando per i viali di questa fantastica città.

Sabato, dunque, fate la vostra scelta: in entrambi i casi non resterete delusi!

Noi vi aspettiamo in Via Baltea 3!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...